Siediti qui

by lacapa

Stavo per scrivere un post in cui il mio blog se la prendeva con me. Usavo una quantità di figure retoriche da paura per farmi rimproverare da un url. Dopo quattro righe ho cominciato — giustamente — a sentirmi ridicola e ho cancellato tutto. Però mi sembrava scorretto non darvi notizia di questa cosa che ho fatto: sono rientrata nel gestionale di questo posto, ho aperto l’editor, ho pensato addirittura di potermi mettere a scrivere qualcosa. Mi è parsa una specie di rivoluzione. Mi sono anche commossa, vi dirò, ma credo che sia stato colpa degli ormoni da femmina e basta.

Non significa che io abbia intenzione di tornare. Francamente, ogni volta che mi viene in mente un post, quello dopo un po’ prende una piega talmente stracciamaroni che mi fa passare tutta la voglia di buttarlo giù. E figuriamoci se voi lo leggereste. Però, ecco, magari, a poco a poco, con calma e senza spingere, due parole ogni tanto ve le scrivo. Perché, al di là di tutto, non so se avete notato una cosa: l’unico post del 2014 parlava di attività fisica, magrezza, cioccolata e futilità. Non potevo certo lasciarvi nella convinzione che io fossi cambiata così tanto. Non potevo certo farvi credere di essere diventata così diversa da quella che avete imparato a conoscere. State tranquilli, respirate: no, non mi sono trasformata in una persona atletica.