La (ra)gazzetta dello sport IV

by lacapa

Questa puntata di "La (ra)gazzetta dello sport" è andata in onda su Radio Fantastica venerdì 11 giugno.

Ieri sera c'è stato il concerto di presentazione dei Mondiali di calcio che cominceranno oggi, correggetemi se sbaglio.
Alle 21:00, su Rai Due, è cominciata la manifestazione e l'ha aperta un tizio che è stato presentato come il presidente della Fifa. Aveva la giacca, la cravatta, il fazzolettino bianco nel taschino e una sciarpa bianca attorno al collo. In pratica, era come se Pavarotti fosse resuscitato con una ventina di chili in meno e più capelli bianchi.
Subito dopo di lui sono entrati i Black Eyed Peas, travestiti da Cavalieri dello Zodiaco. Avevano proprio le armature. C'era Fergie, la cantante, che aveva queste spalline larghissime molto anni ottanta, con delle cose che pendevano tipo tenda della doccia. Poi aveva un corpetto. Avete presente Xena? Ecco, Xena con una gonnellina tipo Sailor Moon.
Dopo un po' di gente, ha cominciato la sua esibizione una tizia di cui, per mera ignoranza, non so il nome. L'hanno chiamata la "regina" della musica africana. Io avrei anche voluto concentrarmi sulla sua musica, ma proprio non ci sono riuscita. La mia attenzione è stata catalizzata da una corista. Aveva un abitino rosa shocking e la stazza di un elefante sovrappeso. Il guaio era che si muoveva pure. Ma non è che si muoveva tanto per, ballava nel vero senso della parola, energica. Con un colpo d'anca di questa qua, l'Africa s'è riattaccata all'America, e con quello successivo è tornata al suo posto. Se perdeva il ritmo ci ritrovavamo la Sicilia al posto del Veneto, praticamente.
Hanno suonato altri tizi, tra i quali gente tipo John Legend e Alicia Keys, e poi Juanes, Mister Camisa Negra, che sinceramente non ho capito che ci facesse là, visto che pure sua madre s'è scordata di averlo partorito.
Il gran finale era Shakira: è suo infatti l'inno dei Mondiali di quest'anno. La canzone si chiama "Waka Waka" e, per presentarla, sono stati realizzati due video. Uno inglese, più internazionale, e uno spagnolo. Quello inglese, naturalmente, è in inglese. Quello spagnolo uno s'immagina sia in spagnolo, e invece è in inglese. La differenza probabilmente sta nelle immagini: quello in spagnolo contiene immagini di video pre-esistenti, tipo la scena famosissima di lei che balla la danza del ventre completamente ricoperta di una sostanza nera, che probabilmente è il petrolio che avanza dalla falla nel Golfo del Messico. Ieri sera era vestita a tema Safari, ché visto che si trova in Africa… Quindi, aveva un top (ricordiamo che in Sud Africa è inverno) ottenuto scuoiando una zebra e un paio di pantaloni pieni di peli che sembravano la criniera del Re Leone, oppure le mie gambe al naturale quando non mi faccio la ceretta.