Magari, un “favore” me lo merito

by lacapa

Siete i lettori più belli del mondo, lo sapete?

Siete i lettori più belli ed intelligenti del mondo, ve l’ho mai detto?

Siete i lettori più belli, intelligenti e simpatici del mondo, ne siete consapevoli?

Bene. Siete i miei lettori, e io favori ve ne ho chiesti pochi, in due anni che questo blog qua si trascina nell’etere del web, senza ottenere –peraltro– un gran successo.

Ad ogni modo, so che s’è creata una sorta di “corrispondenza d’amorosi sensi” (per dirla come Foscolo) e che un po’ di affetto nei miei confronti lo provate.

C’è una cosa che per me è importante. Questa cosa si chiama Step1, ed è un webmagazine universitario davvero figo, e mica perché ci scrivo io.

Insomma, c’è una redazione che è un mondo bello, proprio bello. Redastrega e Rivista di Grido mi hanno insegnato che devo essere competitiva, che alla gente non interessa leggere le notizie vere ma sapere le curiosità più sceme, che chiunque è pronto a sbatterti una porta in faccia se non ci sono soldi o non c’è voglia di andare avanti.

Step1, invece, è una specie di isola felice.

C’è una direttora bassina e magra, coi capelli lisci lisci e un’energia che un po’ disarma, all’inizio. Perché da lei non te l’aspetti, perché poi ride quando ti assegna un pezzo di cazzeggio tremendo, e si fa seria in un secondo e mezzo ché per scherzare il tempo c’è, ma durante le riunioni non è l’unica cosa che si possa fare.

C’è un direttore che mi metteva una soggezione incredibile, i primi giorni. Perché ero convinta che non mi stimasse per nulla, e che non fosse neanche d’accordo col fatto che una come me tentasse di ficcarsi dentro una redazione come quella. Avevo una gran paura che mi rimandasse indietro gli articoli, però ci rimanevo male se non li rivedeva lui e lasciava fare alla direttora.

Ci sono colleghi con cui, il 25 Aprile, mi sono scolata un bottiglione di vino rosso, scherzando, cantando con la voce stonata e un po’ strascicata. E non li cito né li descrivo, perché dovrei cominciare da qualcuno e non saprei chi mettere per primo, ma sono tutti fantastici uguale, delle belle persone soprattutto e il resto viene immediatamente dopo.

Vi domanderete, cari lettori, cosa c’entrate.

Vi racconto una storia, in poche righe: tanti giornali fighi, importanti e seri, gli stessi che pubblicano gli scoop su quello che Berlusconi fa a villa Certosa, hanno pubblicato una notizia, un anno fa. Dicevano che una coppia di rom aveva tentato di rapire una bambina nel posteggio di un iper-mercato catanese. Era il periodo dei campi nomadi che venivano bruciati e della follia generalizzata. La notizia del tentato rapimento rimbalzò da questa a quell’altra testata, e nessuno si curò di verificare cosa fosse realmente successo. Nessuno tranne Step1. I due rom erano innocenti, manco a dirlo, e i giornali fighi, importanti e seri, gli stessi che pubblicano gli scoop su quello che Berlusconi fa a villa Certosa, non hanno detto una parola, al riguardo. Step1 sì.

Per questa cosetta, ci siamo guadagnati (per la verità io, all’epoca dello scoop, neanche sapevo cosa fosse Step1) una nomination al Premio Ischia Internazionale di Giornalismo, sezione “blog dell’anno”. Non per dire, ma gli altri candidati sono tipo Marco Travaglio, tipo PiovonoRane, tipo Byoblu.

Il 25 giugno, cioè domani, si chiudono le votazioni. Che vi costa passare un attimo da qui e votare per Step1?