L’Oroscopo Speciale [2]

by lacapa

E’ Pasqua, e a Pasqua siamo tutti più buoni. Lo so che sono piuttosto in ritardo e che, comunque, ho sbagliato festa, ma lasciatemi fare e non lamentatevi. E’ che io sono anticonformista, che ne volete capire?
Sono orfana di Paolo Fox, non lo sento da due settimane e mi manca.

Stamattina l’ho perso ancora, ché avevo troppo sonno per svegliarmi alle 12:30. Ma DearLowe mi ha puntualmente riferito a che posizione ero: decima. Signori, sono cinque settimane di fila, forse sei, che non arrivo neanche a metà classifica.

In queste tre settimane senza oroscopo televisivo, è stata sempre DearLowe a tirarmi fuori dal baratro delle crisi d’astinenza: mi ha comprato i giornali scandalistici che usano il luminare dell’astrologia di cui sopra per riempire qualche pagina di frivole previsioni.

Dalle cui letture io non so più prescindere.

Non ci credo, ve lo giuro, ma quell’uomo non sbaglia un colpo, con me, per lo meno.
DearLowe è allibita quanto la sottoscritta.
Leggevamo insieme e, sempre mentre eravamo insieme, le profezie foxiane si avveravano.

Dato il glorioso successo di pubblico della puntata precedente, eccomi qui per scrivere la seconda parte.
I segni sono sempre quelli, in ordine rigorosamente disordinato.

Bilancia: Qualcosa di buono è successo, peccato che non sia riuscito a darvi soddisfazioni. Insomma: una gran passione, i vestiti quasi strappati, per cosa? No, sul serio, per cosa? Certe donne della bilancia non hanno sentito più di una puntura di zanzara. Avrebbero quasi preferito una partita di briscola, giusto per darvi un’idea. Bilancine e bilancini, voi rotolate. Siete come Homer Simpson che precipita nel burrone e sbatte la testa contro qualsiasi escrescenza. Non pensate al suicidio, almeno non tramite impiccagione: la corda si spezzerebbe.

Cancro: Liberi e felici come farfalle con la diarrea e le mestruazioni, contemporaneamente. Sprizzate soddisfazione da tutti i pori e sapete essere fastidiosi. Non dimenticate, però, l’unghio incarnito di cui vi lamentate: la vostra spontanea gioia sarà risucchiata dal trauma della perdita del piede. Sì, avete sottovalutato l’unghio incarnito e adesso l’unica via è l’amputazione. Ad ogni modo, questa settimana m’ispirate fortuna (pensate se così non fosse stato…), dunque: 16, 27, 85, 90, 7.
Giocatevi ‘sti numeri. Perderete, ma almeno avrete tentato.

Scorpione: Quanta cattiveria! Siete un distillato di odio e crudeltà, sul serio. Avete una parola malvagia per tutti: «Come mi stanno i capelli?»«Di merda.»; «Pensi che io abbia fatto bene?»«Assolutamente no!». Cercatevi un Toro, sfogatevi in qualche maniera, perché non vi si può stare accanto. Avete la sensibilità di un palo della luce e non pare abbiate intenzione di cambiare. Sparatevi. O vi sparo io.

Leone: Attaccate la spina del cervello. Sguardo vacuo, voce impastata e tono cantilenante, siete perennemente sotto l’effetto di sostanze stupefacenti di varia natura: tendenzialmente leggere, in quantità a dir poco esagerate. Vi consiglierei un po’ di astinenza, giusto per recuperare le vostre abilità psico-motorie. Chi non vi conosce, potrebbe pensare che siete dei disadattati. Chi vi conosce, lo sa. Vi dico una cosa: è piacevole guardarvi e vedervi sempre sorridenti. Peccato per gli occhi vuoti.

Pesci: Riconquistate il dono della parola. Le sillabe vanno semplicemente accostate, niente di complicato. Osservate da lontano e raramente intervenite nelle conversazioni in cui sareste graditi interlocutori. Sembrate chiusi in voi stessi, e non è troppo un male. Se non altro, siete in ottima compagnia. Voi stessi non vi tradite, non litigate, non vi intristite. Ogni tanto, però, una compagnia -occasionale- non guasterebbe. Continuando con questa china, diventerete più insapori della pasta senza sale. Quella che cucina Madre, per intenderci.

Toro: Le persone che vi stanno attorno vi hanno sorpreso, e non poco. Avete scoperto che c’era qualcosa che non andava in qualcuno che, ne eravate profondamente sicuri, non avrebbe mai vissuto un periodo negativo, o non si sarebbe mai lasciato turbare da niente. E’ brutto aprire gli occhi, vero? E’ brutto rendersi conto di essersi concentrati talmente tanto su se stessi da non aver visto il mondo attorno, giusto? Il karma, in ogni caso, vi restituirà quello che avete seminato. Il bagno allagato, il condizionatore rotto e la macchina con le ganasce dovrebbero essere un buon contrappasso.

Sagittario: Avete scoperto, giocando a strip-poker, la vostra latente omosessualità. Quando il tizio che vi sedeva accanto ha cominciato ad ammiccare, avete sorriso, quando vi ha messo una mano sulla coscia, siete arrossiti ma non l’avete spostata. Poi, quando -in bagno- avete inventato un mal di testa, vi siete resi conto che era il momento di uscire allo scoperto. In fondo, vi siete liberati di un peso. Era come se foste stitici da mesi e mesi e mesi. Tutto d’un tratto, invece, avete preso una supposta di Miracolo-n.

Gemelli: Brancolate nel buio. Passato, presente, futuro: s’incastrano, si sovrappongono, si compenetrano. Confusione? Siete in una stanza piena di spigoli con tutte le luci spente. "Fenomenali poteri cosmici, in un minuscolo spazio vitale", diceva il Genio di Aladdin. Questa frase vi si potrebbe adattare. Sapete che c’è? Siete talmente superbi che sarà impossibile, per voi, ammettere che non avete quello che volete e che è possibile che abbiate commesso un errore. Quando urterete con la testa il primo spigolo, riderò fino alle lacrime.

Capricorno: Torna il segno più inutile dell’oroscopo. Continuo a non sapere a che mese associarvi e mi compiaccio del non conoscere nessuno della vostra specie. Ieri eravate in banca, avevate appena ritirato ogni singolo centesimo dal vostro conto, e i vostri soldi -miracolosamente- non avevano risentito della crisi e, anzi, si erano moltiplicati. Avevate un sorriso idiota stampato sulla vostra altrimenti inespressiva faccia, e stavate per uscire, per andare a spendere e spandere i vostri soldi. Davanti alla porta, siete stati travolti da tre tizi in passamontagna, che vi hanno preso come ostaggio, vi hanno seviziato più e più volte, e vi hanno rubato tutti i soldi. Loro non saranno mai trovati, e voi morirete poveri, pazzi, e senza capelli.

Acquario: La pigrizia fatta uomini e donne, eh. Non vi muovereste neanche se la persona della vostra vita vi proponesse una notte di sesso sfrenato. Il divano ha preso la forma delle vostre chiappe, il computer sta acceso notte e giorno, il cellulare è attaccato al caricabatterie costantemente. Avete costruito un piccolo robot da casa, che vi porti la colazione a letto ogni mattina e vi trasporti, senza che compiate il minimo sforzo, a svolgere le più elementari funzioni fisiologiche.
Smuovetevi, di tanto in tanto, ci sarebbero le piaghe da decubito da evitare.

Vergine: Le cose vi vanno peggio che a qualsiasi altro segno zodiacale. Non è che ce l’ho con voi, anzi, è che siete oggettivamente sfortunati e non c’è niente da fare. Su un marciapiede, pestate tutti gli escrementi; al supermercato, fate la fila per tredici ore e poi, quando arriva il vostro turno, la cassa si rompe; in macchina, un autobus non si ferma ad uno stop e vi travolge, non riportate neanche una contusione, però la vostra auto è distrutta, l’autista del mezzo pubblico non presta alcun soccorso e scappa. Non ci sono testimoni. Amen.

Ariete: A furia di sbattere la testa contro le porte sprangate, i vostri neuroni sono andati a farsi friggere. Non formulate un pensiero coerente da miliardi di anni, e la situazione non cambierà in futuro. Vi consiglio l’eutanasia.