Oniricità

by lacapa

Lui: << Ehm. No, sì, cioè. Sai che c’è? Vorrei dirti che, bè, insomma. Ci siamo capiti. >>

Lei: << Sì, ci siamo capiti. O no? >>

Lui: << No, vedi, il problema è solo uno. >>

Lei: << Uno? >>

Lui: << E trino. Come dio. >>

Lei: << Ah, tutto è chiaro. >>

Lui: << Ti dovevo dire, o meglio, ti volevo dire. >>

Lei: << Dimmi. Volevi? >>

Lui: << Volevo, ma non prima, anche ora. E’ sempre uguale la situazione. >>

Lei: << No, è diversa. >>

Lui: << Con te non so proprio cosa devo fare. >>

Lei: << Nemmeno io so cosa devo fare con me. >>

Lui: << E’ un bel problema. >>

Lei: << Sono d’accordo. >>

Lui: << Ti amo. >>

Lei: << Sono d’accordo. >>

Lui: << Mi ami anche tu? >>

Lei: << No. Dico, è un bel problema. >>

Lui: << Che io ti ami è un bel problema? >>

Lei: << Bello grosso. >>

Lui: << Ti amo. >>

Lei: << Caro, fatti curare. >>

Lui: << Mi ami? >>

Lei: << Ti amo. >>

Lui: << Fatti curare. >>

Lei: << Cosa volevi dirmi? >>

Lui: << Che mi sono scordato di comprare il pane. >>

Ho sognato questa conversazione. Cioè, del sogno in sé non ricordo nulla, però sono sicura di aver visto esattamente quello che ho scritto sopra.
Dovrei tenermi più leggera la sera, prima di andare a dormire.