Citescìon

by lacapa

Non illudetevi. Le romanticherie le lascio a chi si sente sempre in vena di dolcezza, e so che voi non siete tra questi. Ieri sera ho rivisto, per l’ennesima volta, "Le fate ignoranti". Io amo quel film, profondamente. Poi la parte finale, quando Michele (Stefano Accorsi) lascia cadere il bicchiere perchè Antonia (Margherita Buy) è in partenza e lui, nonostante sia gay, se n’è innamorato, l’adoro. E il bicchiere non si rompe. Quando un bicchiere s’infrange, dicono nel film, significa che qualcuno che ami se ne sta andando.

Bhè, c’è che ho voglia di citazioni, oggi.

Michele:

<< Per quella parte di te che mi manca e che non potrò mai avere, per tutte le volte che mi hai detto non posso, anche per quelle in cui mi hai detto: tornerò… Sempre in attessa… Posso chiamare la mia pazienza "Amore"? La tua fata ignorante >>

E sempre Michele:

<< Che stupidi che siamo… Quanti inviti respinti, quante parole non dette, quanti sguardi non ricambiati… Certe volte la vita ci passa accanto e noi non ce ne accorgiamo nemmeno. >>

Infine, Ernesto (Gabriel Garko):

<< Forse siamo ancora lì e nessuno ci vede, perchè nessuno ha capito il nostro amore… O forse lì ci sono rimasto solo io. >>