Tanta carne sul fuoco

by lacapa

Domani è San Valentino. La festa degli innamorati.
Dopodomani è San Faustino. La festa dei single.
Gioiamo tutti in coro.

Ieri ho sentito l’inno di Berlusconi e di quelli del suo partito.
"Meno male che c’è Silvio".
Meno male che hanno inventato i tappi per le orecchie.

La redazione non ha richiamato. E non hanno neanche inviato una seconda e-mail.
Sospetto di essermi giocata un’occasione.
Sospetto anche che se fossero stati davvero interessati mi avrebbero cercata ancora.

Il 29 Febbraio, alle 18.00, Marco Travaglio sarà nuovamente a Catania.
Stavolta una carpettina coi miei articoli me la porto dietro pure io, non si sa mai.
Mi sento ridicola.

Oggi ho guardato il contachilometri del mio motorino.
168.571 km in 11 anni di vita.
Una media di 15.324,63 km all’anno. E il catorcio se li porta bene.

A sesta ora a scuola, today, mancava la prof, così hanno vigliaccamente relegato la mia classe in palestra assieme ad un’altra, orfana come noi.
Io e i miei compagni siamo un totale di 26 persone. Una sola coppia dichiarata. Forse un altro paio taciute.
L’altra classe erano al massimo 16. Quattro coppie. Sdraiati sul materasso blu della palestra gli amanti dell’altra classe amoreggiavano in fila. Noi, di fronte a loro, buttati per terra come profughi, osservavamo attoniti la scena, incerti se interromperli per consigliare amichevolmente di prendere una camera in un motel.
Capisco lo squilibrio ormonale, ma quando è troppo è troppo. Due tizi, dopo almeno mezz’ora di qualcosa che sarebbe stata una grande scopata se non avessero avuto i vestiti addosso, hanno ben pensato di chiudersi nello spogliatoio. Gli altri, in fase di amoreggiamento acuto [con tanto di reciproche spinte inguinali, gambe intrecciate che neanche i miei capelli hanno così tanti nodi, e mani disperse dentro i jeans dell’altro/a] hanno continuato imperterriti. Mi ha stupito la capacità che avevano di stare in fila senza darsi vicendevolmente fastidio. Erano troppo concentrati.
Io e Altradearfriend, a bocca aperta, ci siamo messe ad ascoltare De Andrè, finchè Compagno Di Classe non ha deciso che aveva tanta voglia di buttarcisi addosso.

Domani esco con le dears.
Siamo single ma non intendiamo stare a casa mentre chi si ama è in giro a festeggiare.
Tanto, prima o poi, si mollano tutti.