Se son spine pungeranno

by lacapa

Allur.
La situazione è seria.
Non è vero, ma è bello dirlo.
Ho mandato una e-mail alla direttrice di una rivista indipendente locale. Non questo gran numero di copie, ma una buona distribuzione gratuita in librerie e locali vari.
Quindi, ho inviato questa e-mail, ieri sera. E ho allegato due miei pezzi, così, tanto per sapere cosa ne pensassero.
Stamattina ho trovato la risposta: vogliono il mio numero di telefono e mi hanno dato appuntamento per oggi pomeriggio in redazione, per discutere insieme della questione, dicono.

Ora, mi domando e mi chiedo: cosa dovrei fare?
Credevo che avrebbero cestinato i miei articoli, quindi immaginate la sorpresa nel notare la sollecitudine della richiesta d’incontro. Sembrano interessati. Cioè, pare che abbiano apprezzato i miei due articolozzi. La cosa non è plausibile, per niente.

Una cosa è certa: oggi non vado. Devo andare a prenotare la mia prima guida.
Forse ho un problema con la definizione delle priorità.

Patente o redazione?

La redazione non scappa, ma neanche la patente. Il foglio rosa, però, scade. E il capo redattore si rompe le bocce ad aspettare una specie di studentella alle prime armi.

Sinceramente? Non c’è nessuna scelta da fare, o priorità da definire. So bene che, se avessi un po’ più di coraggio, sarei già fuori dai loro uffici ad attendere che qualcuno mi apra la porta.
Ma il Mago Di Oz si è dimenticato dello spaventapasseri quando ha distribuito i suoi doni.

Non immaginate neanche quanto sia grande la mia paura di sentirmi dire che scrivo male.