Il Mare D’Inverno

by lacapa

Oggi niente scuola. Assemblea d’Istituto a presenza non obbligatoria [leggasi: pretesto per non fare lezione].

Dearfriendballerina ed io ci siamo viste verso le 10 e, presa la sua macchina, ci siamo dirette in una direzione a me ignota. Lei mi doveva fare una sorpresa, ha detto.

Io non ho fatto domande e ho aspettato che arrivassimo a destinazione.

Dearfriendballerina mi ha portata in spiaggia.

Vi ho mai parlato della mia passione per il mare?

Bhè, io lo adoro. Quando sono nata io, mia nonna ha deciso che i suoi nipoti avrebbero dovuto avere un posto dove andare in estate, così ha affittato una cabina per tre mesi in uno stabilimento balneare per famiglie.

Il Lido Azzurro.

Ancora stavo raggomitolata al calduccio dentro mia madre, che già mi cullava il rumore delle onde.

Poi sono cresciuta; ogni estate al Lido Azzurro, da Giugno a Settembre. Sempre la stessa cabina, sempre la stessa spiaggia, sempre lo stesso mare.

Con gli anni, il proprietario del Lido ha deciso di ampliare la clientela e di ristrutturare lo stabilimento. Adesso, il Lido è il più grande della Sicilia, nonchè uno dei più popolari tra gli studenti.

Voi sapete che io non sono granchè legata alla mia città, però il mare è qualcosa che non potrei mai lasciarmi alle spalle, un po’ sirena, un po’ pescatrice, un po’ turista, un po’ boa, e anche un po’ cozza.

E me lo porto dietro. Quando scrivo, c’è sempre un’alta concentrazione di salsedine nell’aria.

Oggi, sugli scogli, col sole in faccia e i gabbiani che mi volavano sulla testa, scherzando con dearfriendballerina, mi sono proprio sentita serena.

E respiravo a pieni polmoni.

Mare e pescatori