Svagata

by lacapa

Sarà vero che ho l’aria svagata? Sarà vero che guardo gli altri con sufficienza?

Oggi, la mia prof di greco, mentre facevamo esercitazione, ha guardato me e la mia compagna di banco ed ha cominciato con questo discorso.

Ci sono rimasta malissimo: non mi sento affatto superiore. Seguo le lezioni, almeno quelle di greco, con interesse. La materia mi piace, la letteratura soprattutto.

La professoressa ha detto della mia compagna di banco che non si aspettava da lei quelle capacità che ha dimostrato, e, di me, che mi vede talvolta attenta, ma perloppiù distratta, assente, come se considerassi superfluo stare in classe.

<< Vi facevo superficiali… E del tuo comportamento superbo, LaCapa, ho avuto conferma anche da altri insegnanti. Fai quest’impressione, spaventi. >>

Ha continuato dicendo che siamo molto intelligenti, più di tanti altri, e che lei si è resa conto che non facciamo fatica a studiare. Il classico "sei brava ma non ti applichi".

Parlava col sorriso sulle labbra, ma ci stava stroncando. Dirci una cosa del genere ci ha lasciate interdette.

Io e la mia compagna di banco, nonchè mia migliore amica, nonchè colei alla quale rompo i coglioni con le mie paturnie da ormai cinque anni, ci siamo guardate senza parole.

La prof ci ha, in pratica, detto che io me la tiro e che lei – miamiglioreamica – sembra stupida.

Proprio non riesco a capacitarmi di questa cosa. Se fosse vero quello che la profia dice, gli altri docenti non vedono l’ora di cogliermi in fallo, di beccarmi impreparata, di sentirmi sbagliare un congiuntivo.

Ora io lo so che comincerò a vedere cospirazioni tutte intorno a me, senza motivo, peraltro. Se mi hanno sempre valutata come una delle più brave della classe [la seconda media più alta, per tirarmela volontariamente, visto che anche involontariamente sembra che io lo faccia] vorrà dire qualcosa? Magari non è vero che spavento. Certo, se quest’anno dovessero farmi pesare questa cosa [e già ho preso il primo 3 della mia carriera scolastica in una interrogazione: geografia astronomica, non avevo neanche aperto il libro una volta in due mesi], posso cominciare a salutare fin d’ora il tanto agognato cento.

Fanculo, va’.