Interrogativo

by lacapa

Quo usque tandem abutere vos patientia mea?

Parafrasando e traducendo e modificando Cicerone, mi domando:

Per quanto tempo ancora abuserete della mia pazienza?

E con il VOI generico, mi riferisco a tutti coloro che non sono IO! Prof, politici, pseudo-amici, pseudo-ragazzi-interessati, clima, fratello, sorella, madre, padre, cane, vicini di casa, benzinaio, mr telecom, tizio della motorizzazione, fisica, greco, matematica, lettore musicale, capelli e chi più ne ha più ne metta…

Allora, per quanto tempo ancora?

 

[Ci tengo a precisare che non sono incazzata, che sono tranquillissima e che pure rido, mentre scrivo questo post!]

[Cliccate sugli annunci Google, please]